Gli ultimi scatti direttamente da instagram

Salone del Gusto: dagli Americani una lezione di stile


Non è nostra intenzione stendere un report sulla giornata al Salone del Gusto. Ci sentiamo però obbligati a scrivere qualche riga sullo stand della Brewers Association, dove abbiamo respirato un'atmosfera conviviale, di vera passione, cordialità, professionalità che non abbiamo trovato altrove. 

Abbiamo letto che alcuni hanno avuto l'onore di essere serviti da Charlie Papazian e Sam Calagione in persona, mostri sacri della craft beer. Noi abbiamo avuto la fortuna di trovare il grandissimo (in tutti i sensi) e cordialissimo Mike Palmer, art director della Stone Brewing Co. 

Abbiamo visto ragazzi avvicinarsi quasi intimoriti ed increduli all'offerta di 3 assaggi per 3 euro (ma in realtà era possibile anche solo uno!), quasi ci fosse qualcosa sotto, forse abituati a dover sborsare decisamente di più negli altri stand. La scelta era impressionante, un bancone pieno di birre di tutti i generi, tant'è che molti dicevano "you decide for me", fai te insomma, mi fido. Ma all'Americano questo non andava bene. Voleva trovare la birra giusta da offrire al degustatore. Una qualsiasi non poteva andare bene, non era contemplato. E da qui lunghe chiacchierate sui gusti personali, assaggi offerti, sincero interesse sulle impressioni anche del neofita. Tutti sono stati trattati con la medesima cortesia ed accoglienza. Non nascondo che l'impressione poco lontano a volte è stata di una nicchia chiusa, con riguardo particolare se ci si presentava come ristoratore interessato a rinnovare la propria carta... tronchiamo questo discorso sul nascere.

Qualcosa però non quadra se a fare cultura brassicola al Salone e a dare una lezione di stile devono venire dall'altra sponda dell'Atlantico. Il problema sta nell'organizzazione, nella disposizione, in fattori logistici o nell'indole italica? Probabilmente in tutte queste cose. 
Inutile puntare il dito a posteriori, d'obbligo però fare tesoro dell'esperienza per migliorare tra due anni, sempre se si farà a Torino.

Permetteteci ancora due brevi appunti.

A SlowFood che professa il "Buono, Pulito e Giusto", ci piacerebbe chiedere se vanno fieri del cortiletto dedicato allo streetfood con in mezzo un solo produttore di birra, la Birra Dolomiti. 
Sul bancone degli Americani le birre giravano. Mike della Stone ci ha fatto conoscere con entusiasmo birre di altri produttori, come fossero le sue. Forse evidenziare troppo la territorialità porta anche ad una certa immobilità con radici sotto e steccati attorno? 

Infine un sincero grazie a Valter Loverier. Ha mandato un tweet per segnalare l'incontro alle 17 davanti allo stand de Il Genovese col pesto artigianale, la birra di Maltus Faber e la birra Loverbeer. E' stata una degustazione veramente piacevole, con un superkuaska a tenere banco e ad introdurre gli astanti al mondo delle birre.



Salone del Gusto 2010: Vademecum Brassicolo


Quando? Da giovedì 21 a domenica 24: dalle 11 alle 23. Lunedì 25: dalle 11 alle 20 (sito ufficiale)

Dove? Lingotto Fiere, Torino (google map)

Espositori brassicoli: Prendere visione della lista pubblicata da mondobirra.org e della mappa della birra al Salone del Gusto di Tyrser.


Chicche imperdibili al Salone: BrewDog AB:03 presso l'Highway to Ale (vedi gli highlights!)

Diego scrive molto deluso che non c'era!  Anche noi non l'abbiamo trovata sabato.

Birre presso i microbirrifici:
BIDU: Rodersch, Art, H10OP5 e Jehol alla spina e Lampogna in bottiglia.

L'Olmaia: a rotazione alla spina, "La5", "La9", "PVK" e la "ChristmasDuck" versione 2010 ( più amara ;) (blog di Moreno)


Fuori dal Salone: Il wiandfi (ore 19.30 tasting sessions allo Stato Liquido, Via Accademia Albertina 36). Evento su facebook.

OktoberFest corsaro dei microbirrifici (giovedì dalle 19). Evento su facebook.


Per stare aggiornati in tempo reale: il buzz su twitter su #wiandfi  #sdg10   #sdg


Dopo Salone: bus alle 18 organizzato dallo Sherwood Pub.


Segnalateci qualsiasi altra chicca imperdibile (es. nuove birre in anteprima presentate dagli espositori)!

Utuberfest 2010 da Eataly Torino: la festa delle birre piemontesi


post aggiornato con mini report serata venerdì

Volevamo entrare nello stato d'animo giusto per il prossimo Salone del Gusto 2010 e il wiandfi, ed ecco che Eataly Torino ci propone il suo ormai classico appuntamento autunnale: l'Utuberfest, dal 14 al 17 ottobre, altresì questo fine settimana.

Non più in piazza, bensì al primo piano, Eataly ospiterà 10 produttori di birra (artigianale): Birra del Borgo, Baladin, Beba, Grado Plato, Piazza dei Mestieri, Troll, Montegioco, L'Olmaia, Pausa Café e Menabrea. 

Purtroppo saranno solo 7 i microbirrifici piemontesi presenti a questa "festa delle birre piemontesi".

Ad ogni modo d'estremo interesse saranno le cosiddette "anteprime mondiali" ovvero la Lune e la Xyauiù (con la "i") di Baladin e la Hoppycat di Birra del Borgo.



Una menzione particolare va fatta per il concerto di domenica degli In vivo veritas, che avevamo intervistato un po' di tempo fa, già protagonisti di un microtour per i birrifici italiani!

Come al solito, per le occasioni di particolare rilievo, vi invitiamo ad aderire all'evento che abbiamo creato su facebook e ad invitare i vostri più cari amici!



Dunque non ci resta che augurarvi delle ottime degustazioni! Non mancate di farci giungere le vostre impressioni!


Un brevissimo report della serata di venerdì: 

E' stata una bellissima serata che ha registrato il pienone, impreziosita da un grandissimo concerto di Dave Moretti.

Le birre sulla carta erano le seguenti:
Baladin con Lune e Xyauyù
Il cask di Xyauyù
Avevamo già appreso dal blog di Diego che la Xyauyù non partecipava alla degustazione con le altre birre: nello specifico è stata proposta come un singolo assaggio 10 cl a 5 euro.
Olmaia con "la 5" e "la 9" (già comunicato da Moreno stesso sul suo blog)
Beba con Toro
Montegioco con Rurale
Grado Plato con la Strada San Felice
Piazza dei Mestieri con Manet
Troll con Dorina
Pausa Café con Navidad
Menabrea con la 150° Anniversario
Birra del Borgo con Hoppy Cat.

Forse gli dei della birra ieri ci hanno voluti "punire" per cotanta abbondanza di birra di qualità e di "anteprime mondiali": è infatti successo un fatto veramente particolare. Saranno state le 21.30, ci mettiamo pazientemente in coda per iniziare con la Dorina della Troll. Arrivato il nostro turno non va a finire il fusto? D'accordo, velocemente pensiamo ad un'alternativa... La Rurale di Montegioco? Non c'è. La 5 de L'Olmaia? C'è solo La 9. Non importa, iniziamo subito bene con la Lune di Baladin... non c'è nemmeno lei, c'è la Wayan al suo posto! Abbiamo  dunque dolcemente innaffiato la serata con la Wayan e con "doppie degustazioni" di Hoppy Cat e Strada San Felice (anche la Navidad è finita, ma era tardi, questo glielo perdoniamo!).

Il Birrificio San Michele (Avigliana) inaugura questo sabato!


In Piemonte avremo due "santi birrofili": San Paolo e... San Michele! 

Abbiamo infatti appena appreso la notizia da un fantastico scoop di de:La's Blog: sabato 16 ottobre dalle 15.30 alle 20.00 si terrà ad Avigliana, più precisamente in via Almese 71/E, l'inagurazione del Birrificio San Michele, con merenda e degustazione.

Anche se non abbiamo ulteriori informazioni, ci è parso opportuno darne notizia in questo modo, dopo che abbiamo dato spazio a parecchi eventi che vedono la birra artigianale protagonista in Piemonte o poco lontano questo weekend:


Qualcuno farà poker?

Tornando alla Birra San Michele: sul sito del birrificio scorrono le etichette di diverse birre che rappresentano una gamma sorprendentemente ampia di stili:

Norma - Alle castagne
Tosca - Pilsner
La Valchiria - Weizen
Carmen - Pale Ale
Aida - Fumé
Lucia - Bitter
Semiramide - Barley Wine
Manon - Blanche

Ci saranno tutte sabato? Se riusciremo ad esserci vi terremo aggiornati come sempre!

Birra alla Castagna alla Fiera Nazionale del Marrone (Cuneo 14-17 ottobre 2010)


Molti conosceranno la birra corsa Pietra, ma sono in pochi a sapere che la birra alla castagna è considerata da molti esperti uno stile tipicamente italiano, quantomeno d'adozione. Diversi microbirrifici hanno sperimentato produzioni che prevedono l'impiego delle castagne. I risultati sono molteplici, molti di tutto rispetto.

Dal 14 al 17 ottobre, la Fiera Nazionale del Marrone di Cuneo, giunta alla sua 12a edizione, prevederà spazi dedicati ai birrifici artigianali in Piazza Galimberti, Piazza Audifreddi e in Via Roma. 

Le informazioni che il sito ufficiale ci offre a riguardo sono discretamente esigue, ovvero che:
Grazie al prezioso contributo di Slow Food e di Confartigianato ne assaggeremo alcune  tipologie diverse, sia ad alta sia a bassa fermentazione, piemontesi e non.
Sul  percorso  fiera verranno allestite alcune postazioni di birrifici artigianali, una Eccellenza che sa abbinarsi con le proposte culinarie facendo riscoprire i sapori originali delle birre a base di castagne.
Le premesse sono interessanti ma di più non ci è dato sapere. Purtroppo anche l'elenco espositori sul sito ufficiale non è mai apparso.

Se qualcuno avesse qualche informazione in più in merito alle birre presenti, lo preghiamo di lasciare un commento! Per tutti gli altri: se siete curiosi non vi resta che andare a Cuneo, il programma sulla carta d'altronde è ricchissimo d'eventi. Dovessimo riuscire a fare un salto vi terremo aggiornati via twitter / facebook!


Sito ufficiale: http://www.marrone.net/
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...