Gli ultimi scatti direttamente da instagram

Birra Artigianale al Supermercato e Panaché


Ad inizio settembre il blog Aizercast ci aveva fatti partecipi di un avvistamento di birra artigianale sugli scaffali dell’Iper di Savignano sul Rubicone (FC).

Accanto alle classiche del Grado Plato di Chieri si trovavano altre due birre dall'etichetta vintage e il nome seducente: la Lolita e la Merilda. C'eravamo tutti chiesti da dove arrivassero.

Ebbene giusto ieri presso l'ipermercato Carrefour di C.so Montecucco a Torino abbiamo avvistato la Merilda, sempre accanto alla Nanorò. Questa volta anche con l'adesivo del Birrificio Grado Plato sul collo della bottiglia.

A settembre era stato segnalato un prezzo di 9,80 a bottiglia, noi l'abbiamo trovata a 6,90.

L'ipotesi di una produzione in esclusiva per la grande distribuzione a questo punto sembra verosimile.

Sarà una strategia vincente? Aiuterà ad abbassare i prezzi e ad andare oltre alla nicchia di appassionati per raggiungere i più?


Rimanendo in tema ipermercati: cosa ne pensate di questo prodotto? (panaché carrefour) Non avevamo ancora mai visto commercializzato il prodotto panaché (birra e gassosa).



6 commenti:

  1. Mi pare di averla già vista la panachè al supermecato, tempo fa. Non mi ricordo con certezza di quale catena si trattasse ma penso fosse Auchan ( sempre francese ). Ammetto di non essere un grande fan dei mix a base di birra (panachè o radler credo che il concetto non cambi :P ). Però sono dissetanti ;)

    RispondiElimina
  2. Curioso però il fatto dei francesi e che da queste parti si chiama appunto Panaché, mentre in Tirolo radler (non lo sapevo). E in Sardegna avrà un nome specifico? Ho visto fare questo genere di annacquamento anche da quelle parti! Anche coniugare birra rossa col del sidro non è male, non so se ha un nome specifico però. Altri tipi di "mix" sono possibili?

    RispondiElimina
  3. Siete i miei salvatori, io credevo veramente di avere sognato a vedere quelle birre in quell'ipermercato. Grazie di avere dimostrato che non sono matto :-)

    RispondiElimina
  4. Non mi era capitato di vederla, nemmeno quando sono stato in francia. Secondo me è una buona idea anche se l'home made panachè non costa poi uno sforzo cosi' insormontabile

    RispondiElimina
  5. Lolita e Nanarò prese tempo fa mi pare all Auchan.La Lolita non l'ho ancora bevuta , la Nanarò sì ma non mi è piaciuta.
    Invece la panachè in francia è molto comune c'è anche la panachè de monaco che è rossa e abb dolce con lo sciroppo granatina.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...